Castello di Carlo MAgno

Tra leggenda e realtà s’innalza il castello di Carlo Magno. La tradizione locale vuole che questo luogo assuma il suo nome dal presunto soggiorno di Carlo Magno in terra di Sutri, nel corso del viaggio che lo conduceva a Roma per essere incoronato imperatore. La struttura architettonica dell’edificio, in realtà, racconta di come esso risalga al XIV secolo, tanto che nel 1367, in un inventario di beni dell’Ospedale del Santo Spirito in Sassia, viene riportata la presenza sul Mons Sancti Iohanis (Colle San Giovanni e,  successivamente, Colle Savorelli) di un Platium comitis Anguillarie, identificabile con una delle strutture facenti parte del castrum della famiglia Anguillara. Attualmente l’edificio è di proprietà della famiglia Staderini.