Situata in posizione baricentrica rispetto al pianoro della civitas, è ancora oggi posta più o meno in asse con la via principale che taglia da ovest a est il centro storico. La centralità del suo ruolo continuerà sia in epoca medievale, quando è citata ancora come Platea Fori, sia nei secoli successivi e fino ai giorni nostri. La piazza del Comune continua a svolgere a tutti gli effetti un ruolo centrale nella vita sociale e politica della città. La Fontana che decora oggi la piazza e ne costituisce una sorta di fulcro, richiama modelli barocchi riconoscibili in alcune fontane romane realizzate su disegno di Giacomo della Porta. Essa è organizzata attorno ad una pianta quadratacon lati concavi e convessi; all’interno della prima vasca si innestano due calici sovrapposti ornati con delfini e maschere.