Nel 1207 Innocenzo III consacrò l'Antica Cattedrale di S. Maria Assunta (già ampliata da Papa Sergio III nel 908) i cui lavori durarono per circa cinquant'anni. Per l'occasione portò in dono alla città la bellissima tavola del Cristo Bizantino tutt'ora esposta.

Agli ottocento anni di storia se ne devono aggiugnere almeno altri ottocento considerando che Sutri è stata una delle prime sedi vescovili del mondo (465 d.C. primo vescovo Sant'Eusebio). 
E' possibile oggi ammirare in tutto il suo splendore il Romanico campanile ed il pavimento Cosmatesco. Al visitatore appassionato del sacro non sfuggirà la bellezza della Cripta da alcuni studiosi ritenuta addirittura di epoca Longobarda.
La Cattedrale di S. Maria Assunta, oggetto negli ultimi anni di continui restauri, verrà riaperta al culto nel Settembre 2008 e tornerà ad essere il monumento simbolo della cristianità nella bassa Tuscia.