Schermata 2020-07-29 alle 15.32.25.png

La bella estate:

Saturnalia Sutrina

Dallo spettacolo di Vittorio Sgarbi che ripercorre la vita, il genio e l’arte dell’immortale Leonardo, che ha incantato gli occhi di oltre 60mila spettatori in decine di piazze italiane, al Decameron visto da Tullio Solenghi nell’arena millenaria dell’anfiteatro, passando per i “Dialoghi a Sutri”, con la presentazione di alcuni tra i migliori libri del panorama nazionale, con la partecipazione, tra gli altri, di Sandro Veronesi, vincitore del premio Strega 2020 con Il Colibrì, Fulvio Abbate, Emanuele Trevi, Riccardo Pirrone, Luca Ricci e le pubblicazioni di due tra le più importanti case editrici italiane, La nave di Teseo e Baldini + Castoldi, fino alle eterne melodie di Mendelssohn, Beethoven, Puccini, Tchaikovsky altri grandi maestri che ritrovano vita nel Beethoven festival. Teatro, con la rassegna Teatri di pietra, letteratura, musica, arte e poesia, con le letture di Sabrina Colle in “Da Anna Akhmatova a Pasolini passando per Anonimo”.

Visioni di qualità per Saturnalia Sutrina, la stagione culturale dell’antichissima città, con oltre 40 eventi in cartellone da luglio a ottobre, che si affianca alla nuova mostra del museo di palazzo Doebbing, “Incontri a Sutri.

Da Giotto a Pasolini”, inaugurata lo scorso 25 giugno.Una rassegna di pregio per la città di Sutri e per la Tuscia che prosegue il percorso di maturazione della visione del sindaco Vittorio Sgarbi e dell’amministrazione cittadina, con il meticoloso impegno organizzativo del vicesindaco Lillo Di Mauro e della giunta comunale, nell’obiettivo ben noto di estendere l’immagine e la conoscenza dell’antichissima città e di trasformare la bellezza di Sutri in ricchezza ed eredità sulle solide fondamenta della sua identità. Un denso programma di appuntamenti che si realizza con il contributo de La nave di Teseo, Baldini + Castoldi, Beethoven festival Sutri, soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio del Lazio, comune di Sutri, regione Lazio e Teatri di pietra Lazio.

Mercoledì 29 luglio, nei giardini del museo di palazzo Doebbing, alle 21, il prossimo appuntamento con la presentazione del libro “Sutri remota e assoluta”, realizzato con il contributo essenziale della direzione Capitale naturale, parchi e aree protette della regione Lazio, con gli interventi del sindaco di Sutri, Vittorio Sgarbi e degli autori Antonello Sette ed Emanuele Ricucci.

Nel rispetto delle restrizioni antiassembramento dovute all’emergenza Covid-19, si potrà accedere agli eventi solamente su prenotazione.

Comune di Sutri

Dialoghi a Sutri

attraversare i confini per conoscere e valorizzare le differenze.

Primo appuntamento domenica

2 Agosto con

Luca Ricci

e GLI ESTIVI

La nave di Teseo

Giardini Palazzo Doebbing

Piazza del Duomo, Sutri

Con

Giampaolo Sodano

Dialoghi a Sutri

“Storia Arte e Bellezza

sulla Via Francigena”



🔸alle 18.30 passeggiata sulla via Francigena, da Capranica a Sutri.
🔸Alle 21.00 visita al parco Archeologico di Sutri
🔸alle 21.45 al Museo Doebbing, dove si potrà ammirare la mostra “da Giotto a Pasolini”.

Teatri di Pietra, Spartacus apre la rassegna all’anfiteatro romano di Sutri

SUTRI – Torna a Sutri la grande cultura di Teatri di Pietra, manifestazione artistica alla XVIII edizione, a cura di Pentagono Produzioni e Circuito Danza Lazio, in collaborazione con il Comune di Sutri, il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale, la rete nazionale dei teatri antichi ed il festival Teatro Romano di Volterra.

La prestigiosa rassegna, con la direzione artistica del Maestro Aurelio Gatti, aprirà il sipario nello straordinario anfiteatro romano di Sutri il prossimo 10 luglio e proseguirà, in un mese ininterrotto di programmazione, fino al 6 agosto.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di valorizzare i teatri antichi ed i siti monumentali attraverso lo spettacolo dal vivo, in un progetto sinergico tra più soggetti che danno vita a performance di elevato spessore tra danza, musica e teatro che si fondono con l’archeologia ed il paesaggio.

In cartellone ben tre prime nazionali: “La Donna a Tre Punte”, tratta da un’opera di Andrea Camilleri, “Infiniti Mondi” e “Tempesta”.

L’apertura di Teatri di Pietra è affidata, venerdì 10 luglio alle 19,30 a Spartacus.

Sarà lo svelamento della scultura del grande elmo gladiatorio “THREAX” di circa tre metri, ad inaugurare la rassegna.

TEATRI DI PIETRA

"Sutri remota e antica"

con Vittorio Sgarbi

Mercoledì 29 luglio, nei giardini del museo di palazzo Doebbing, alle 21, il prossimo appuntamento con la presentazione del libro “Sutri remota e assoluta”, realizzato con il contributo essenziale della direzione Capitale naturale, parchi e aree protette della regione Lazio, con gli interventi del sindaco di Sutri, Vittorio Sgarbi e degli autori Antonello Sette ed Emanuele Ricucci.

L’opera, realizzata dall’artista/artigiano Massimo Parrucci e dedicata all’Anfiteatro di Sutri, rimarrà esposta per l’intera durata della manifestazione.

A seguire, la performance vera e propria: Spartacus – – Ribellione e Rivolta con la drammaturgia di Sebastiano Tringali ( in scena con l’attrice Ornella Cerro) e la musica originale di Fabio Lorenzi.

L’anfiteatro, sede dei giochi gladiatori e Spartaco sono i protagonisti: il famoso schiavo Trace che riuscì a sconfiggere varie volte le temute milizie romane con un esercito di reietti , è una figura storica divenuta leggenda: un eroe che lotta per la libertà contro forze immensamente superiori… Nel corso dei secoli le sue imprese sono state raccontate, e romanzate, innumerevoli volte, perchè figura capace di raccogliere e irradiare tutte le istanze della rivolta e del riscatto. E le vestigia , imponenti, degli anfiteatri , da sede dei ludi gladiatori, diventano il “luogo” della ribellione e della rivolta.

www.tusciaeventi.it