Torre Fortebracci

Uno dei pochi elementi sfuggiti alla distruzione della città, avvenuta nel XV secolo, è una torre inserita sul circuito delle mura basso medievali e che oggi prende il nome da Niccolò Fortebraccio, capitano di ventura, che mise fine alle lotte tra guelfi e ghibellini con il distruttivo incendio. Questa torre del XIII secolo è una delle poche rimaste a Sutri appartenenti alla  categoria delle case-torri